BE UNIQUE. BE PRAMA

Carico differito di impianto Prama RF in posizione 1.4

Vignato G., Vignato C., Finotello R.

Scarica il pdf del caso
(.pdf - 337 KB)

Vignato G.

Vignato C.

Finotello R.

Ha conseguito il diploma di odontotecnico nel 1982. Titolare del Laboratorio Odontotecnico Dentalfin dal 1995, negli anni successivi al diploma ha frequentato diversi corsi di perfezionamento in Italia riguardanti la protesi fissa implantare. Si dedica alle lavorazioni in zirconio usando materiali e macchinari CAD-CAM di produzione Zirkonzahn.

Il paziente si presenta alla nostra attenzione per il restauro del premolare in posizione 1.4. Dopo l’estrazione della radice dell’elemento compromesso, si procede con l’inserimento di un impianto Prama RF.
“L’impianto Prama, grazie alla peculiare morfologia del collo, permette di risparmiare i picchi ossei che fungono da sostegno ai tessuti molli. In questo caso, il lavoro sinergico di impianto e vite di guarigione porta a tessuti sani e maturi già al momento del posizionamento della corona provvisoria, evitando la necessità di attendere ulteriore tempo per finalizzare il caso.”

Dott. Costantino e Dott. Giuseppe Vignato
Keywords
Convergenza, implantologia, B.O.P.T., tessuti molli, chirurgia guidata, protesi avvitata, estetica, osteointegrazione, UTM, ampiezza biologica