BE UNIQUE. BE PRAMA

Riabilitazione di arcata superiore con impianti post-estrattivi immediati

Pellitteri G.

Scarica il pdf del caso
(.pdf - 749 KB)

Pellitteri G.

Laureato in medicina e chirurgia presso l’università di Bologna nel 1988. Dal 1990 al 1994 frequenta i corsi all’ New York University conseguendo nel 1994 “L’international Postgraduate Certificate in Oral Surgery and Periodontics”. Dal 1994 al 1996 frequenta la clinica del Prof. Branemark a Goteborg e i suoi corsi di Chirurgia avanzata ad Umea in Svezia. Nel 1997 frequenta lo studio del Prof. P.D. Miller a Memphis (Tennesee) perfezionando la tecnica per la terapia delle recessioni gengivali.  Ha frequentato corsi annuali di protesi con il Dr. Fradeani e di paradontologia ed estetica  Mucogengivale con il Prof Giovanni Zucchelli. Allievo del Dott. Fabio Tofenetti. Dal 2000 ricopre la carica di CLINICAL COORDINATOR nell’ ambito del New York Univercity TUTOR PROJECT  in ITALY. È responsabile del SURGICAL TRAINING CENTER di BOLZANO dove tiene corsi di Implantoprotesi.  È autore di sei pubblicazioni e coautore del testo “Estetica e Tecnica dei nuovi materiali”. Dal 2003 al 2016 è stato “docente relatore” al corso POST-GRADUATE in Implantologia all’università di Modena e Reggio Emilia dipartimento di NEUROSCIENZE Cattedra di Chirurgia Speciale Odontostomatologica. Dall’anno 2012/2015 gli è stato conferito un contratto di “DIDATTICA SOSTITUTIVA” per l’insegnamento di Materiali Dentari e Tecnologie Protesiche per il corso di Laurea in Odontoiatria presso l’Università di Modena e Reggio Emilia diretta dal prof. Ugo Consolo. Per lo stesso anno ha ricevuto anche un contratto esercitazionale per lo stesso insegnamento. È socio attivo della IAED Accademia Italiana di Odontoiatria Estetica. È stato relatore a numerosi Congressi in Italia e all’estero (Congresso internazionale  NYU nel 2007 ,  al Congresso Interazionale dell’Accademia Italiana di Odontoiatria Protesica nell’anno 2009). Consulente scientifico della rivista “Team Work”.  Svolge la libera professione presso il suo studio a Bolzano nell’ambito della chirurgia implantare, muco gengivale e protesi.

La paziente, di anni 48, si presenta alla nostra osservazione con lesioni parodontali estese ed estrema mobilità di tutti gli elementi dell’arcata superiore, che supportano una vecchia protesi totale in metallo-ceramica. In accordo con il quadro clinico e con le richieste della paziente, si opta per l’avulsione totale dell’arcata superiore e per l’inserimento di 6 impianti post-estrattivi posizionati negli alveoli naturali ove possibile, riempiendo eventuali gap con osso autologo ottenuto dalle frese. La ribasatura autocentrata del provvisorio ha permesso di ottenere una solidarizzazione senza tensioni durante il periodo di guarigione. Il risultato finale permette di valutare sia una soluzione total white, sia una soluzione con resina rosa, immediatamente più estetica.
“La morfologia del collo del Prama in questo caso si è rivelata ottimale per poter inserire gli impianti in maniera differenziata, nel rispetto dei picchi ossei residui che ho scelto di non sacrificare.”

Dott. Giuseppe Pellitteri
Keywords
Convergenza, implantologia, B.O.P.T., tessuti molli, carico immediato, post-estrattivi, protesi avvitata, estetica, osteointegrazione, UTM,  ampiezza biologica, full arch